Il Primo Soccorso in Cantiere

I cantieri sono un luogo potenzialmente a rischio a causa delle particolari mansioni che ivi si svolgono, ad esempio si lavora in altezza, ci sono strumenti potenzialmente pericolosi, proprio per questo il Primo Soccorso in cantiere può essere essenziale a salvare la vita degli addetti ai lavori.
La normativa contenuta nel decreto ministeriale 388 del 2003 prescrive misure di Primo Soccorso in cantiere. La stessa distingue diversi obblighi in base al numero degli addetti e alla tipologia di lavori che si stanno eseguendo.
La cassetta di primo soccorso deve essere tenuta in ogni luogo di lavoro e il suo contenuto minimo varia in base al numero degli addetti. In ogni luogo di lavoro deve essere presente un addetto alla sicurezza, lo stesso può essere anche il datore di lavoro. Tale normativa è stata però mitigata per i cantieri edili in quanto un’impresa può avere diversi cantieri aperti e per ognuno di essi dovrebbe essere presente un addetto alla sicurezza con relativa formazione, per questo motivo nell’articolo 104, comma 5, del decreto legislativo 81 del 2008 è prevista la possibilità di deroga nel caso in cui provveda il committente stesso ad organizzare il servizio di pronto soccorso, antincendio ed evacuazione del cantiere.

È bene sottolineare che la formazione del responsabile della sicurezza è a carico del datore di lavoro che, in caso di mancato rispetto dell’obbligo, può essere sanzionato con un’ammenda da 2500 e 6400 euro e arresto da 3 a 6 mesi.

Presso tutti i cantieri di lavoro devono essere presenti dei dispositivi di comunicazione in modo che in caso di urgenza possano essere tempestivamente chiamati i soccorsi.
In base al decreto 320 del 1956, articolo 95, nei cantieri sotterranei o collegati ad essi, soprattutto se particolarmente estesi, è obbligatorio anche avere un mezzo di trasporto che possa in breve tempo raggiungere un Pronto Soccorso. Nel caso in cui, invece, il cantiere sotterraneo, o collegato, abbia più di 100 dipendenti e sia particolarmente lontano da un Pronto Soccorso, è necessario avere attrezzatura idonea al primo soccorso con un locale idoneo, acqua potabile e si deve fare in modo che un medico possa raggiungere in breve tempo il cantiere.
Se i dipendenti arrivano a 500 deve essere presente anche un locale adibito ad infermeria con due posti letto, che salgono a quattro se i dipendenti raggiungono le mille unità.

Non resta che mettere al sicuro il proprio cantiere per il benessere di tutti.